Destinatari del concorso

Gli alunni della Scuola Primaria e Scuola Secondaria di I Grado seguiti da un insegnante referente.

Modalità di partecipazione

Per partecipare al concorso ogni studente dovrà sviluppare, sotto la guida dell’insegnante, un lavoro sul tema del primo approccio alla tematica del soccorso scegliendo tra una delle seguenti modalità:
– Sezione artistico-letteraria;
– Sezione teatrale-multimediale.

È facoltà partecipare ad una o entrambe le sezioni.

Le opere in concorso devono attenersi al tema guida “il mio Primo soccorso e dedicare i prodotti realizzati a raffigurare o descrivere, analizzare, interpretare come si possa trarre vantaggio da attuare azioni preventive o solidali.
I candidati potranno scegliere la forma e le tecniche a loro più congeniali per la realizzazione dell’opera tra quelle successivamente proposte:

Sezione artistico – letteraria
In questa sezione si può decidere di realizzare un disegno personale, un disegno congiunto, a gruppi di 4/5 alunni, oppure possono essere realizzati disegni in forma di story board utilizzando varie tecniche (fiaba, fumetto, foto).

Per gli studenti delle scuole secondarie di primo grado lo story board potrà essere anche in forma multimediale, con o senza commento sonoro, per un massimo di 15 diapositive. I disegni possono essere realizzati con l’utilizzo di qualsivoglia modalità (ad esempio: pennarelli, matite, acquarelli, tempera, pastelli..)

 

Sezione teatrale – multimediale
In questa sezione del concorso si può realizzare un videoclip che proponga testi teatrali, dialoghi o monologhi. Sono liberi il numero dei personaggi e delle scene. Sono ammessi adattamenti e trasposizioni da testi narrativi o drammaturgici anche di opere tradotte da altre lingue.

Per gli studenti e le classi della scuola secondaria di primo grado è ammessa anche la ripresa di un flashmob dove gli alunni cercano di sensibilizzare altri utenti sul tema del concorso, oppure la creazione un corto-metraggio dove raccogliere e montare varie tipologie di rappresentazioni inerenti il tema del soccorso sempre col fine ultimo della sensibilizzazione.

I videooclip potranno avere una durata compresa dai 5 ai 13 minuti mentre i flashmob potranno avere una durata compresa tra 1 minuto e 2 minuti.

La Misericordia di Badia a Ripoli è disponibile a fornire ai partecipanti materiali e incontri dimostrativi in classe.

Ogni lavoro potrà essere presentato:

  • dalla classe nella sua totalità;
  • da singoli alunni o da un gruppo appartenente ad una sola classe;
  • come un lavoro congiunto di classe e studenti, l’elaborato del singolo diventa un elemento all’interno di un progetto più ampio elaborato dalla classe intera;
  • da gruppi di alunni di classi diverse dello stesso istituto, esclusivamente per le scuole secondarie di primo grado.

Per ogni classe sia della sezione artistico-letteraria sia della sezione teatrale dovrà essere presentato un sinteticodiario delle discussioni per verificare come:

– i singoli ragazzi abbiano proposto ai loro compagni il tema di discussione e la modalità espressiva con cui presentare l’elaborato;

– la classe abbia saputo mediare le eventuali diversità di vedute e raggiungere una soluzione condivisa.

Ogni lavoro della sezione artistico-letteraria e/o della sezione teatrale-multimediale dovrà essere intitolato con un hashtag(40 caratteri) sull’argomento chiave del concorso.

Le opere inviate dovranno essere inedite, ovvero mai veicolate attraverso internet o supporti multimediali, né pubblicate in un volume o sulle pagine di un giornale.

La partecipazione al concorso è gratuita.